La pandemia di Covid-19 costringe a ripensare il ticketing?

12/02/2021

I biglietti ferroviari tradizionali sono generalmente strutturati in base alla media dei giorni lavorativi, con prezzi modellati intorno alle ore di punta e agli abbonamenti settimanali. Tuttavia, visto che molte persone in questo periodo lavorano da casa, le tariffe e i biglietti dovrebbero cambiare per riflettere le nuove abitudini dei pendolari?

 

 

Accelerare un cambiamento già avvenuto

La pandemia ha gravemente sconvolto la maggior parte delle abitudini dei pendolari, ma secondo Paul Tuohy, amministratore delegato del gruppo no-profit britannico Campaign for Better Transport, i segnali di un cambiamento nei comportamenti di lavoro dei passeggeri erano presenti molto prima di Covid-19.

 

"I biglietti per i pendolari non sono stati al passo con i moderni modelli di lavoro per molti anni", dice, citando una ricerca dell'Ufficio Nazionale di Statistica. "Il numero di persone che lavorano a tempo parziale e in modo flessibile era in aumento anche prima della pandemia e con milioni di persone destinate a continuare a lavorare da casa per almeno una parte della settimana per il prossimo futuro, se non in modo permanente, la necessità di un approccio più flessibile ai biglietti per i pendolari è d’obbligo".

Ma questa transizione avrebbe richiesto molto più tempo se non fosse stato per la pandemia, che ha portato i servizi ferroviari a un quasi arresto a livello mondiale, con un forte impatto sulle entrate. I dati di ITV mostrano che l'utilizzo delle ferrovie è sceso al 23% dei livelli pre-Covid-19 tra marzo e agosto.

La crisi della Covid-19 ha avuto un effetto sismico sulle abitudini dei pendolari, con il numero di viaggi in treno che è sceso al minimo dalla metà del XIX secolo.

Tra le conseguenze più evidenti della pandemia c'è la necessità di rivalutare il concetto delle tariffe. Questo è attualmente allo studio in Giappone, dove l'operatore ferroviario JR East sta studiando la possibilità di adeguare il proprio sistema tariffario in base ai volumi di traffico, premiando i passeggeri che evitano le ore di punta. La chiave per raggiungere questo obiettivo sarà, una corretta riforma del sistema tariffario che sosterrà l'introduzione di biglietti digitali, intelligenti e più semplici per meglio adattarsi allo stile di vita delle persone.

 

Categoria:

Post Correlati

Giugno 29, 2022
Progetti sostenibili e Green, l’importanza della qualità e della conoscenza al pubblico dell’attualità ferroviaria

L’attuale sviluppo di numerosi progetti sostenibili e green, che vedono una centralità dell’impiego di energia rinnovabile e del riuso dei materiali è divenuta una sfida per le aziende che guardano ai sistemi innovativi e compatibili con le esigenze di mobilità del nostro immediato futuro, al fine di migliorare in sicurezza, efficienza, affidabilità delle infrastrutture e […]

Read More
Giugno 29, 2022
L’importanza e l’attualità della qualità degli interiors di arredo treni

L’Italia è tra quelle realtà socioeconomiche che nella progettazione dei mezzi di trasporto pubblico e privato si caratterizza per qualità e alta prestazione dall’inizio degli anni Settanta. Al centro delle dinamiche aziendali possiamo riscontrare l’idea stessa della progettazione dei mezzi di trasporto pubblico come user centred, con l’obiettivo continuo di migliorare la qualità dell’utilizzo e […]

Read More
Giugno 29, 2022
Certificazioni e tracciabilità per la sicurezza della mobilità ferrotranviaria 

  Nel contesto economico meridionale ritroviamo aziende estremamente qualificate e che suscitano interesse sui mercati internazionali. L’alta specializzazione esclusiva e specifica del segmento ferrotranviario trova in Gesa Industry un valido partner economico che, nel corso degli anni ha saputo accompagnare tutti i progressi decisivi e fondamentali del settore ferroviario, ponendosi come partner dei più importanti […]

Read More
Luglio 25, 2021
Materiali compositi per treni più economici ed efficaci

I treni della metropolitana di Londra District Line hanno lanciato i primi treni di produzione dotati di porte leggere in alluminio composito a nido d'ape nel 1978. Dopo diverse decadi da questo primo passo, quali sono oggi i vantaggi nell’uso dei materiali compositi? Necessità di riduzione del peso nei veicoli ferroviari Le crescenti esigenze dei […]

Read More
crossmenuchevron-downchevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram