News: Presentato in Cina il progetto del treno più veloce del mondo, batterà Hyperloop?

24/06/2019

News: Presentato in Cina il progetto del treno più veloce del mondo, batterà Hyperloop?

 

 

La China Aerospace Science and Industry Corporation (CASIC) ha annunciato di aver messo in cantiere il progetto più ambizioso mai visto nell’ambito ferroviario, un treno “fluttuante” che unisce la tecnologia della levitazione magnetica con quella dei tubi a bassa pressione, e che permetterà di superare i mille chilometri l’ora e raggiungere una velocità massima teorica di 4mila km/h.

Il progetto del CASIC, ente di proprietà del governo cinese con sede a Shenzen e principale appaltatore dei programmi spaziali cinesi, andrà a sfidare in modo diretto il progetto Hyperloop fondato da Elon Musk nel 2013, partendo però in netto vantaggio nel caso che i dati dichiarati dagli ingegneri risultassero veritieri nell’effettiva messa in opera del mezzo, infatti la velocità che i tecnici del CASIC hanno teorizzato è più che doppia rispetto alla velocità massima dichiarata per Hyperloop nell’attuale fase di progettazione, ma ciò non esclude che gli americani possano rilanciare nei prossimi mesi alzando l’asticella della velocità ottenibile, in quanto il progetto è ancora in pieno sviluppo e con ampi margini di miglioramento stando a quanto dichiarato dai tecnici.

 

 

 

Il progetto, chiamato ufficialmente high-speed flying train (treno volante ad alta velocità), ha infatti molto in comune con l’omologo statunitense Hyperloop, entrambi sfruttano un ambiente quasi sotto vuoto ed un aerodinamica studiata al millimetro per evitare il 99% della resistenza causata dall’attrito con l’aria, e delle sospensioni magnetiche che eliminano ogni contatto tra materiali per ridurre drasticamente l’attrito e qualsiasi rallentamento derivante da esso.

Nonostante non sia stata fornita nessuna tabella di marcia durante la presentazione del progetto tenuta a Wuhan, sono state invece rese note le tre fasi del progetto: inizialmente verrà costruita una infrastruttura regionale che collegherà alcune città con convogli dalla velocità massima di mille chilometri orari.

Nella seconda fase, la rete sarà estesa a tutta la Cina, mentre i treni raggiungeranno i 2mila km/h. Infine, la rete diventerà internazionale ed i treni dovrebbero toccare i 4mila chilometri orari, superando di oltre quattro volte la velocità del suono.

 

Categoria:

Post Correlati

Giugno 29, 2022
Progetti sostenibili e Green, l’importanza della qualità e della conoscenza al pubblico dell’attualità ferroviaria

L’attuale sviluppo di numerosi progetti sostenibili e green, che vedono una centralità dell’impiego di energia rinnovabile e del riuso dei materiali è divenuta una sfida per le aziende che guardano ai sistemi innovativi e compatibili con le esigenze di mobilità del nostro immediato futuro, al fine di migliorare in sicurezza, efficienza, affidabilità delle infrastrutture e […]

Read More
Giugno 29, 2022
L’importanza e l’attualità della qualità degli interiors di arredo treni

L’Italia è tra quelle realtà socioeconomiche che nella progettazione dei mezzi di trasporto pubblico e privato si caratterizza per qualità e alta prestazione dall’inizio degli anni Settanta. Al centro delle dinamiche aziendali possiamo riscontrare l’idea stessa della progettazione dei mezzi di trasporto pubblico come user centred, con l’obiettivo continuo di migliorare la qualità dell’utilizzo e […]

Read More
Giugno 29, 2022
Certificazioni e tracciabilità per la sicurezza della mobilità ferrotranviaria 

  Nel contesto economico meridionale ritroviamo aziende estremamente qualificate e che suscitano interesse sui mercati internazionali. L’alta specializzazione esclusiva e specifica del segmento ferrotranviario trova in Gesa Industry un valido partner economico che, nel corso degli anni ha saputo accompagnare tutti i progressi decisivi e fondamentali del settore ferroviario, ponendosi come partner dei più importanti […]

Read More
Luglio 25, 2021
Materiali compositi per treni più economici ed efficaci

I treni della metropolitana di Londra District Line hanno lanciato i primi treni di produzione dotati di porte leggere in alluminio composito a nido d'ape nel 1978. Dopo diverse decadi da questo primo passo, quali sono oggi i vantaggi nell’uso dei materiali compositi? Necessità di riduzione del peso nei veicoli ferroviari Le crescenti esigenze dei […]

Read More
crossmenuchevron-downchevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram