Treni a levitazione Maglev: come funzionano e quali sono i vantaggi?

06/09/2020

Il sistema Maglev sembra essere il futuro dell’alta velocità, ma come funziona?

Questi treni galleggiano sopra le guide usando i principi di base dei magneti per sostituire le vecchie ruote d'acciaio e i treni a binario.

Non c'è nessun attrito, il che significa che questi treni possono raggiungere velocità di centinaia di chilometri all'ora. Eppure l'alta velocità è solo uno dei principali vantaggi dei treni a levitazione magnetica. Infatti dato che i treni in pochissime situazioni toccano i binari, c'è molto meno rumore e vibrazioni rispetto ai tipici treni con ruote e binari. Meno vibrazioni e attrito provocano meno guasti meccanici, il che significa che i treni a levitazione magnetica hanno meno probabilità di incontrare ritardi dovuti alle condizioni atmosferiche. I primi brevetti per le tecnologie di levitazione magnetica (maglev) sono stati depositati dall'ingegnere americano di origine francese Emile Bachelet fin dai primi anni '10.

 

Non passò molto tempo prima che gli ingegneri iniziassero a progettare sistemi ferroviari basati su questa visione futuristica. Presto, credevano, i passeggeri si sarebbero imbarcati su vagoni a propulsione magnetica e si sarebbero spostati da un posto all'altro ad alta velocità, senza le preoccupazioni di manutenzione e sicurezza delle ferrovie tradizionali. La grande differenza tra un treno a levitazione magnetica e un treno convenzionale è che i treni a levitazione magnetica non hanno un motore, almeno non il tipo di motore usato per trainare i tipici vagoni ferroviari lungo i binari d'acciaio. Infatti, invece di usare combustibili fossili, sfrutta il campo magnetico creato dalle bobine elettrificate nelle pareti della guida e nel binario si combina per spingere il treno.

Se avete mai giocato con i magneti, sapete che i poli opposti si attraggono e viceversa, questo è il principio di base della propulsione elettromagnetica. Gli elettromagneti sono simili ai normali magneti in quanto attraggono oggetti metallici, ma la trazione magnetica è temporanea. Si può facilmente creare da soli un piccolo elettromagnete collegando le estremità di un filo di rame alle estremità positive e negative di una batteria AA, C o D. Questo crea un piccolo campo magnetico. Se si scollega una delle due estremità del filo dalla batteria, il campo magnetico viene eliminato.

Il campo magnetico creato in questo esperimento è la semplice idea alla base di un sistema ferroviario a levitazione magnetica.

Nel prossimo articolo approfondiremo il funzionamento dei binari e il modo in cui viene trasmessa la trazione.

 

Categoria:

Post Correlati

Giugno 29, 2022
Progetti sostenibili e Green, l’importanza della qualità e della conoscenza al pubblico dell’attualità ferroviaria

L’attuale sviluppo di numerosi progetti sostenibili e green, che vedono una centralità dell’impiego di energia rinnovabile e del riuso dei materiali è divenuta una sfida per le aziende che guardano ai sistemi innovativi e compatibili con le esigenze di mobilità del nostro immediato futuro, al fine di migliorare in sicurezza, efficienza, affidabilità delle infrastrutture e […]

Read More
Giugno 29, 2022
L’importanza e l’attualità della qualità degli interiors di arredo treni

L’Italia è tra quelle realtà socioeconomiche che nella progettazione dei mezzi di trasporto pubblico e privato si caratterizza per qualità e alta prestazione dall’inizio degli anni Settanta. Al centro delle dinamiche aziendali possiamo riscontrare l’idea stessa della progettazione dei mezzi di trasporto pubblico come user centred, con l’obiettivo continuo di migliorare la qualità dell’utilizzo e […]

Read More
Giugno 29, 2022
Certificazioni e tracciabilità per la sicurezza della mobilità ferrotranviaria 

  Nel contesto economico meridionale ritroviamo aziende estremamente qualificate e che suscitano interesse sui mercati internazionali. L’alta specializzazione esclusiva e specifica del segmento ferrotranviario trova in Gesa Industry un valido partner economico che, nel corso degli anni ha saputo accompagnare tutti i progressi decisivi e fondamentali del settore ferroviario, ponendosi come partner dei più importanti […]

Read More
Luglio 25, 2021
Materiali compositi per treni più economici ed efficaci

I treni della metropolitana di Londra District Line hanno lanciato i primi treni di produzione dotati di porte leggere in alluminio composito a nido d'ape nel 1978. Dopo diverse decadi da questo primo passo, quali sono oggi i vantaggi nell’uso dei materiali compositi? Necessità di riduzione del peso nei veicoli ferroviari Le crescenti esigenze dei […]

Read More
crossmenuchevron-downchevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram